Autori Vari

 
 

> INTRODUZIONE
- ELENCO AUTORI

BIBLIOGRAFIA

 

SPECIALE INVITO A CONCERTO

GUIDA ALL ASCOLTO

 

Dopo la dettagliata prefazione di Luca Carta (Internet), vorrei introdurre il lettore, con una piccola e succinta presentazione, alla rapida consultazione del gran numero di autori (alcuni a torto ritenuti "minori") che anziché collocati nella giusta dimensione d'epoca, sono stati elencati in semplice ordine alfabetico. Di ogni singolo compositore vengono, in successione, descritti: la vita, le composizioni e le opere teatrali con le relative trame.
Tali autori spaziano nell'arco di tre secoli: partiamo (anche qui non in ordine cronologico) dal "Barocco" di Handel, attraversiamo il "Romanticismo francese" di Gounod ed altri per poi addentrarci nel "Romanticismo tedesco" di Humperdinck (vagamente wagneriano), Meyerbeer e così via.
Tappa fondamentale del repertorio italiano, subito dopo questi periodi, è il cosiddetto "Verismo", cui fanno capo due autori fondamentali: Mascagni e Leoncavallo.
Un discorso a parte lo vorrei effettuare riguardo ad alcuni compositori russi nati tra il secondo periodo dell'Ottocento e morti nel primo periodo del Novecento.
Mi riferisco a Mussorgski, Rimskij-Korsakov e Prokofiev legati ai movimenti politici dell'epoca. Il primo abbozzò molti spartiti, ma ne concluse, in realtà solo uno importante: "Boris Godunov"; il secondo, rielaborando alcune partiture di Mussorgski ne stravolse la vera struttura componendo però di proprio molte opere fiabesche; il terzo, ovvero Prokofiev, fece parte della cosiddetta "Scuola russa d'avanguardia" scrivendo melodrammi seri ed opere buffe in una nuova concezione compositiva moderna.
Questo nuovo modo di concepire la musica, prelude al periodo "Dodecafonico" dove la simmetria delle note non più sotto forma di armonia e melodia diviene asimmetrica. Ne consegue un linguaggio musicale del tutto nuovo non privo però di fascino (vedi "Lady Macbeth di Sciostakovic, anch'esso esponente nelle ultime composizioni soprattutto sinfoniche, di questo periodo). Il principale esponente di questo nuovo periodo fu Schonberg, appartenente alla famosa triade viennese insieme a Berg e Weber.
Purtroppo attualmente non esistono più compositori capaci di suscitare nell'animo ciò che all'epoca fecero: Mozart, Donizetti, Rossini, Puccini, Verdi, Wagner, solo per citare alcuni pilastri fondamentali.
Concludendo questa breve introduzione, vorrei rivolgermi in modo particolare al mondo dei giovani perché, si accostino all'ascolto, almeno dei brani più famosi dei sopraccitati compositori, senza false prevenzioni, ma con "l'animo" aperto verso questo stupendo "Cosmo" che è la musica operistica.

Maurizio Tagliabue

Per una corretta visualizzazione dei file pdf si consiglia di scaricare la versione aggiornata di ADOBE ACROBAT READER:

Download di Adobe Reader 7.0.

Statistiche